Home Modena Mattarella a Modena per Marco Biagi

Mattarella a Modena per Marco Biagi








Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella presente alla sessione inaugurale dell’annuale convegno internazionale promosso dalla Fondazione Marco Biagi e dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia in ricordo del professor Marco Biagi, tragicamente scomparso per mano delle Brigate Rosse il 19 marzo 2002. L’apertura di questo appuntamento, che lunedì 18 marzo alle ore 10.30 approfondirà “La dimensione collettiva delle relazioni di lavoro. Sfide organizzative e regolative nel mondo del lavoro in trasformazione”, sarà affidata ai saluti del Magnifico Rettore Angelo O. Andrisano, del Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e il Prefetto di Modena Maria Patrizia Paba. Il convegno quest’anno ambisce ad approfondire l’indagine circa il fenomeno emergente intrinseco al rapporto di lavoro e le sue intersezioni con i modelli tradizionali di rappresentanza dei lavoratori, al fine di capire come gli organismi collettivi stiano rispondendo alle nuove sollecitazioni ed identificare fino a che punto e a quali condizioni la dimensione collettiva possa tuttora essere considerata come punto di vista teorico privilegiato  per lo studio delle relazioni di lavoro, quali pratiche gli attori collettivi dovrebbero adottare per mantenere il proprio ruolo centrale nella regolamentazione e gestione delle relazioni di lavoro. “La dimensione collettiva – spiegano gli organizzatori - è un elemento costitutivo delle relazioni di lavoro, e l’azione normativa privata esercitata dagli attori collettivi ha sempre ricoperto un ruolo essenziale nella regolazione dei rapporti di lavoro. Per converso, probabilmente la dimensione collettiva è, tra i profili costitutivi anzidetti, quello più esposto alle pressioni generate dai cambiamenti sociali, politici ed economici. Negli ultimi decenni gli studiosi e i decisori politici hanno concentrato la loro attenzione prevalente sulle forme della rappresentanza collettiva (costituite dai sindacati o da altri organismi direttamente collegati con i luoghi di lavoro) quali strumenti di contropotere finalizzati alla composizione tra interessi contrapposti. Recentemente, lo sguardo è stato esteso ad una dimensione differente, composta dalla rete di relazioni, più o meno formalizzate, tra i lavoratori appartenenti allo stesso luogo di lavoro. Non un contropotere, quindi, ma piuttosto un fenomeno intrinseco al rapporto di lavoro”. Alle due giornate di lavori, lunedì 18 e martedì 19 marzo, che seguiranno la presentazione del convegno, affidata al coordinamento del prof. Edoardo Ales (Univ. Parthenope di Napoli, Italia) ed alle relazioni introduttive del prof. Manfred Weiss (Univ. J.W. Goethe di Francoforte, Germania) su “La rappresentanza nei luoghi di lavoro”, del prof. Filip Dorssemont (Univ. Cattolica di Lovanio, Belgio) su “I sindacati e le associazioni datoriali” e del prof. Tommaso Fabbri e della dott.ssa Ylenia Curzi, (Unimore, Italia – Fondazione Marco Biagi) su “Il luogo di lavoro come comunità organizzativa”, interverranno decine e decine di amici, colleghi, giovani ricercatori, esperti ed appassionati di diritto del lavoro e relazioni industriali provenienti da diversi paesi europei ed extra-europei. Il convegno si articolerà attraverso 7 sessioni parallele che affronteranno il tema dei “Diritti collettivi e strategie sindacali nell’era digitale: fondamenti teorici e tendenze globali” (lunedì 18 marzo), coordina il prof. Frank Hendrickx (Univ. di Lovanio, Belgio), delle “Sfide sociali e soluzioni giuridiche per la dimensione collettiva delle relazioni di lavoro” (lunedì 18 marzo), coordina prof. Marco Esposito (Univ. Parthenope di Napoli, Italia), dei “Diritti collettivi e strategie sindacali nell’era digitale: esperienze a confronto” (lunedì 18 marzo), coordina il prof. John Geary (University College di Dublino, Irlanda), del “Conflitto collettivo e diritto di sciopero” (lunedì 18 marzo), coordina il prof. Riccardo Salomone (Univ. di Trento, Italia), de “I recenti sviluppi della contrattazione collettiva” (martedì 19 marzo), coordina il prof. Emanuele Menegatti (Univ. di Bologna, Italia), delle “Relazioni collettive di lavoro e governance economica nello scenario globale” (martedì 19 marzo), coordina il prof. Ralf Rogowsky (Univ. di Warwick, Regno Unito), della “Rappresentanza dei lavoratori nei luoghi di lavoro e poteri datoriali” (martedì 19 marzo), coordina prof.ssa Susan Bisom-Rapp (Thomas Jefferson School of law, San Diego, Usa). A conclusione della prima giornata di lavori lunedì 18 marzo alle ore 17.15 si terrà una sessione speciale, coordinata dalla prof.ssa Csilla Lollonay (Univ. Centrale Europea di Budapest, Ungheria) in occasione del Centesimo anniversario della Organizzazione Internazionale del Lavoro, durante la quale sarà presentato il Commentario “International and european labour law”. Interverranno la prof.ssa Janice Bellance (The Wharton School, Univ. di Filadelfia, usa), il prof. Filip Dorssemont (Univ. Cattolica di Lovanio, Belgio), il prof. Alan Neal (Univ. di Warwick, Regno unito) e prof. Tiziano Treu (Univ. Cattolica di Milano, Italia, Cnel). Le conclusioni del convegno si terranno martedì 19 marzo dalle ore 11.15 con una sessione, coordinata dal prof. Francesco Basenghi (Unimore, Italia), che esporrà i risultati delle sessioni parallele, su cui riferiranno i coordinatori delle stesse, mentre l’intervento finale è affidato al prof. Yasuo Suwa (Univ. Hosei di tokyo, Giappone). La sessione plenaria della mattina del 18 marzo, che si svolgerà in lingua inglese, sarà trasmessa in diretta streaming su tv.unimore.it. Sarà prevista la traduzione simultanea per la mattina del 18 marzo. Per ragioni organizzative e di sicurezza, è obbligatorio iscriversi alla iniziativa compilando il modulo on line disponibile sul sito della Fondazione Marco Biagi entro e non oltre oggi,  mercoledì 13 marzo. Per coloro che parteciperanno segnaliamo che sarà possibile accedere alla sala a partire dalle ore 9.00 solo se accreditati e che non sarà possibile accedere dopo le ore 10.00. Nella giornata conclusiva del 19 marzo alle ore 8.30, inoltre, sarà celebrata una S. Messa nella Chiesa di San Barnaba (Via Carteria 108) a Modena in ricordo di Marco Biagi.