Home Modena Modena, spazi per il teatro in via Buon Pastore 57

Modena, spazi per il teatro in via Buon Pastore 57








È online sul sito web (www.comune.modena.it/cultura) l’avviso pubblico tramite il quale il Comune di Modena individuerà il concessionario a cui assegnare gli spazi per attività culturali in via Buon Pastore 57, che insistono sull’area in rigenerazione del comparto ex Amcm. La concessione dura tre anni dal 1 luglio 2019 al 30 giugno 2022, eventualmente rinnovabili per altri due alle stesse condizioni, con accettazione dell’Amministrazione di un nuovo progetto culturale (il Comune può revocare la concessione prima della scadenza per ragioni di pubblica utilità).

L’obiettivo è individuare il miglior progetto di gestione e programmazione culturale nell’ambito delle attività teatrali, da parte di associazioni che devono avere determinate caratteristiche di idoneità organizzativa e tecnica. In particolare, il concessionario dovrà usare gli spazi per la propria sede, la propria attività di ricerca, produzione e formazione teatrale realizzando un programma di attività sulle basi delle linee progettuali presentate; dovrà coordinare le proprie attività con quelle degli altri soggetti che operano in ambito culturale nell’area ex Amcm; dovrà corrispondere al Comune ogni anno un canone di 4 mila euro; dovrà riservare parte delle giornate di utilizzo degli spazi ad associazioni culturali, identificate dal Comune, secondo un calendario concordato.

Possono concorrere associazioni culturali che operino da almeno tre anni in città e in provincia nel campo della ricerca teatrale, attività formativa/laboratoriale, produzione di spettacoli e gestione di attività teatrali.

L’aggiudicazione avverrà con la selezione del progetto più articolato, capace di coinvolgere target di cittadini di età diverse, coordinato con le programmazioni degli altri soggetti culturali che operano nell’area ex Amcm. Chi si propone deve essere in grado di fare proposte varie e originali, sia nello spettacolo dal vivo, sia in diversi ambiti culturali. E dovrà, inoltre, illustrare le caratteristiche della programmazione proposta e le capacità organizzative e di gestione complessiva, descrivendo gli strumenti usati per la promozione delle attività e quelli di coordinamento dei gruppi e delle compagnie coinvolte.

I criteri di valutazione sono molteplici, suddivisi in due aree: valutazione del programma di attività (massimo 60 punti totali) e valutazione della capacità di fare rete e dell’efficacia degli strumenti per comunicare (massimo 40 punti totali).

Nella prima area rientrano la qualità delle attività formative/laboratoriali e delle programmazioni di eventi, rassegne, cicli di spettacoli e iniziative culturali che si rivolgano a un pubblico eterogeneo, con forme espressive varie e linguaggi diversi (massimo 30 punti); la capacità di intercettare e interpretare, con le proposte culturali in programma, temi di rilevante attualità o di spiccata valenza sociale, promuovendo capacità critiche del pubblico, ma anche cultura dell’incontro, della responsabilità civica, dell’inclusione (massimo 15 punti); collaborazioni stabili con altre realtà del territorio, anche su progetti condivisi e orientati alla partecipazione responsabile dei cittadini e allo sviluppo del senso di comunità (massimo 15 punti).

Nella seconda area si valutano, invece, la capacità di coinvolgere associazioni, realtà organizzate, gruppi e soggetti istituzionali che operano in città nello spettacolo dal vivo e altre discipline culturali (massimo 20 punti), e la capacità di creare e usare strumenti di comunicazione e promozione utili a diffondere e promuovere le attività e includere nel tempo nuovi soggetti (massimo 20 punti).

I soggetti interessati dovranno far pervenire un plico a mano, a mezzo corriere, agenzia di recapito autorizzata, tramite consegna diretta in orari di ufficio (lunedì e giovedì 8.30-13/14.30-18; mercoledì 8.30-13 o a mezzo posta (raccomandata con ricevuta di ritorno) a Comune di Modena – Cultura, via Galaverna 8, 41123 Modena, entro le 13 del 4 marzo 2019.

Modulistica, planimetrie degli spazi e ogni informazione utile per partecipare all’avviso pubblico sono sul sito (www.comune.modena.it/cultura).

Informazioni telefoniche ai numeri 059 2032792 o 059 2032495.