» Reggio Emilia

Bilancio 2018 della Polizia Stradale di Reggio Emilia

Condividi su Google+

La sicurezza della mobilità rappresenta una priorità per la Polizia di Stato che, tramite la Specialità della Polizia Stradale, è da sempre alla ricerca di soluzioni avanzate in termini di tecnologia, procedure e modelli operativi, per garantire servizi più efficaci di prevenzione e di controllo.

Per il perseguimento di tali obiettivi nell’anno appena trascorso la Sezione Polizia Stradale di Reggio Emilia con le UU.OO.DD. di Castelnovo né Monti e di Guastalla, ha profuso il massimo impegno nella vigilanza stradale impiegando 3.012 pattuglie ed accertando 16.850 infrazioni al codice della strada, in aumento rispetto alle complessive 14.220 del 2017. Attività che ha portato al ritiro di 346 patenti di guida e 421 carte di circolazione, nonché ad una decurtazione di 18.442 punti sulle patenti.

Il costante impegno degli Operatori nella nostra Provincia sia nell’ambito dell’ attività repressiva e sia nell’ambito della attività preventiva legata a campagne di sensibilizzazione per una diffusione della cultura della sicurezza stradale, ha fatto registrare, rispetto al 2017, una diminuzione del numero complessivo degli incidenti rilevati (333, – 10%). Si è registrata analoga tendenza in negativo nel numero di sinistri con persone ferite (134, – 23%) e con conseguenze mortali (6 incidenti mortali a fronte degli 8 del 2017).

In relazione all’attività contravvenzionale nell’anno in esame sono state elevate:

  • 1434 contravvenzioni relative al mancato uso delle cinture di sicurezza ed è stato dato maggiore impulso ai controlli dei sistemi di ritenuta, a tutela dei minori volti ad impedire il verificarsi di eventi infortunistici gravi. Si ricorda, infatti che i bambini di statura inferiore ad 1,50 metri, devono essere assicurati al sedile con idoneo sistema di ritenuta omologato ed adeguato al loro peso;
  • 749 contravvenzioni relative all’utilizzo di telefoni cellulari ed altri apparecchi elettronici durante la guida;
  • 323 contravvenzioni a veicoli privi di copertura assicurativa, registrando un incremento, rispetto al 2017 del 40 %;

Si segnalano inoltre le ulteriori attività di seguito elencate.

Nel 2018 è proseguita la campagna di controllo sulle condizioni psicofisiche dei conducenti di veicoli, tesa all’accertamento circa l’assunzione di alcool e di sostanze stupefacenti. Oltre al quotidiano impegno, sono stati effettuati specifici servizi nelle notti dei fine settimana contro le cc.dd. “Stragi del sabato sera”. Nel corso di 36 posti di controllo effettuati sono stati impiegati 170 operatori, i quali hanno proceduto con precursori ed etilometri alla verifica di oltre 30.000 conducenti, 147 dei quali sono risultati positivi al test di verifica del tasso alcolemico e delle sostanze stupefacenti, con contestuale ritiro della patente di guida.

In ossequio agli obiettivi delineati nel protocollo d’intesa tra Ministro dell’Interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nel luglio del 2009, anche nel corso del 2018, si è continuato a dare forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale (svolti anche congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri Mobili di Revisione) effettuando 6 dispositivi, impiegando 36 appartenenti e 6 operatori del M.I.T.: 120 i veicoli controllati e 854 le infrazioni accertate; complessivamente sono stati controllati 2.941 mezzi dedicati al trasporto professionale di merci e passeggeri a fronte dei 2015 dell’anno precedente.

Nell’ambito dei controlli degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi di istruzione, come da protocollo tra il Servizio Centrale ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, inoltre, sono stati attivati 98 controlli d’iniziativa o su segnalazione dell’istituto scolastico.

I controlli hanno evidenziato talvolta irregolarità (tra gli autobus controllati 24 sono quelli su cui sono state rilevate inefficienze di vario genere), per un totale di 45 infrazioni rilevate con contestuale ritiro di 3 carte di circolazione.

Operazioni ad “Alto Impatto”

Oltre ai servizi programmati mensilmente a livello Compartimentale, sono stati disposte specifiche attività pianificate a livello nazionale, cc.dd. ” Operazioni ad Alto Impatto”, finalizzate al controllo massivo di particolari settori del trasporto e tendenti a verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale. In tale contesto 336 sono state le contravvenzioni relative al mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta e 141 per il mancato uso corretto dei telefoni cellulari alla guida.

Particolare incremento rispetto al 2017, si è registrato in relazione alla circolazione di autoveicoli privi della Assicurazione obbligatoria (7 operazioni, 1493 veicoli controllati e 227 riferite alla normativa specifica), 170 le violazioni accertate sullo stato di efficienza dei pneumatici (5 operazioni, 1173 veicoli controllati e 220 violazioni accertate, di cui 170 riferite alla normativa specifica).

Attività di Polizia Giudiziaria

Nell’ambito della specifica attività di contrasto al traffico illecito di veicoli, prioritaria competenza delle squadre di polizia giudiziaria della Specialità Polizia Stradale, nell’anno di riferimento sono state arrestate 7 persone in flagranza di reato e denunciate complessivamente all’A.G. 141 persone.

I veicoli sequestrati sono stati 6. Sono stati, inoltre, controllati esercizi commerciali – 3 carrozzerie, 30 autofficine, 3 agenzia pratiche auto, 2 autodemolitori e 15 esercizi commerciali di auto usate – e nella circostanza sono state 40 le violazioni rilevate per un ammontare complessivo di € 36.623.

Da ultimo, nel corso dell’anno appena trascorso sono continuate le Campagne di Informazione ed educazione stradale, che hanno visto complessivamente la formazione di circa 5.000 persone. Si ricordano in particolare:

  • La Campagna di sicurezza stradale ICARO, giunta alla 18A edizione. Quest’anno l’iniziativa è stata rivolta agli studenti delle Scuole secondarie di I e II grado ed è stata focalizzata l’attenzione sul tema della distrazione alla guida dovuta al compimento di più azioni contemporaneamente, C.d. Multitasking;
  • Il progetto Bici scuola, rivolto in via esclusiva alle scuole Primarie, al fine di sensibilizzare i giovani al rispetto per l’ambiente e alle regole della sicurezza e dell’educazione stradale;
  • Mostrischio EDUC LEGALITA’: progetto INAIL che è stato rivolto agli studenti delle scuole primarie e avente la finalità di ingenerare nelle nuove generazioni la cultura della sicurezza stradale.
  • I Seminari di informazione organizzati nell’ambito di un Protocollo d’Intesa siglato tra Enel s.p.a. , Poste Italiane e Polizia di Stato, e rivolto ai dipendenti dei due gruppi sopra ricordati allo scopo di diffondere la cultura della legalità e della prevenzione degli incidenti stradali, in particolare di quelli in itinere e che ha visto la formazione di 529 dipendenti.



Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2019
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 14 query in 0,590 secondi •