Home Formula 1 F1,GP Stati Uniti: pole Hamilton. Kimi parte 2° per la penalità di...

F1,GP Stati Uniti: pole Hamilton. Kimi parte 2° per la penalità di Seb sullo schieramento di domani








Il campione del mondo Lewis Hamilton ha conquistato la pole position nel Gran premio degli Stati Uniti, ad Austin, con il tempo di 1’32″237. Il pilota della Mercedes, che già oggi potrebbe mettere matematicamente le mani sul quinto Mondiale in carriera, ha preceduto le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. L’inglese ha strappato la posizione alla Ferrari del finlandese Raikkonen secondo a 70 millesimi con il tedesco Vettel, che aveva ottenuto il secondo tempo con un distacco di 61 millesimi, ma dovrà partire dopo per la penalizzazione.

 

SEB (P2, miglior tempo 1’32’’298 con gomme Ultrasoft, partirà P5 con Supersoft):

“Oggi eravamo veloci ed è stata una bella sorpresa per noi, soprattutto rispetto agli ultimi eventi. Ovviamente se sei così vicino alla pole, vorresti anche essere avanti, per cui è un peccato non essere dove meritavamo, per via della penalità da scontare. E’ vero che oggi siamo tornati ad essere in forma, ma la strada è ancora lunga, per cui non posso dire che domani vinceremo. Comunque penso che saremo vicini e spero che saremo forti tanto quanto lo siamo stati oggi; dopodiché, tutto può succedere”.

 

KIMI (P3, miglior tempo 1’32’’307 con Ultrasoft, partirà P2 con Ultrasoft):

“Nelle ultime gare abbiamo faticato un po’, ma finora nel corso di questo weekend tutto è rientrato nella norma; siamo più o meno dove dovremmo essere. Siamo contenti di come sono andate le cose oggi. Di certo volevamo di più, ma almeno abbiamo dimostrato di esserci. La mattina è partita subito bene. Ovviamente ci sono sempre cose che speravamo di fare o di percepireleggermente meglio, ma non è così facile avendo un tempo limitato sull’asciutto. Durante le qualifiche il feeling con i diversi set di gomme non era del tutto identico, e questo ha reso più difficile sapere quando poter forzare il ritmo. Il vento cambiava in alcuni punti e ciò rendeva le cose un po’ difficili, ma in generale siamo andati bene. Non so se sarà un vantaggio partire domani con le Ultrasoft; lo scopriremo. Cercheremo di fare una bella partenza e vedremo quello che accadrà. Credo che dovremmo avere una buona opportunità”.