» Reggio Emilia - Sociale

Albinea, in prima linea per l’accoglienza

Condividi su Google+

Venti ragazzi albinetani e diciannove richiedenti asilo. I primi abituati a svolgere attività utili alla comunità. I secondi lontani da casa e inseriti in una società molto diversa rispetto a quella in cui erano abituati a vivere. Sono loro i protagonisti del progetto “Integr-Azione”, proposto dai giovani del clan “Il Giullare” (gruppo scout “Albinea 1”), sostenuto dall’Unione Colline Matildiche e realizzato in collaborazione con il Comune di Albinea.

Lunedì 9 febbraio avrà luogo la prima restituzione pubblica nell’incontro dal titolo “Da uomo a uomo. Non solo numeri”, che si terrà alle 20,45 nella sala civica di via Morandi 9. Saranno gli scout albinetani a introdurre la serata che vedrà la partecipazione di alcune figure chiave nell’accoglienza. Persone che sono state preziose per i ragazzi durante un’esperienza di servizio con i migranti realizzata nell’agosto 2017 a Reggio Calabria e che ha rappresentato la scintilla da cui è nata l’idea di realizzare un progetto di integrazione nel nostro territorio.

I relatori affronteranno il tema delle migrazioni raccontate dalla prospettiva di chi le vive quotidianamente nei porti del sud. Enzo Romeo, medico della Croce Rossa Italiana e responsabile per gli sbarchi a Reggio Calabria, parlerà di “Sanità, sicurezza e storie degli sbarchi”. Angela Bruna Labate, referente del Coordinamento Ecclesiastico Sbarchi per la diocesi di Reggio Calabria-Bava relazionerà su “L’accoglienza e la carità sul territorio”. Infine Fabio Siclari, capo scout del settore Protezione Civile delle zone “Terra del Bergamotto” spiegherà “Il viaggio dall’Africa a Reggio”.

Domenica 8 febbraio, sempre in sala civica, sarà allestita una mostra fotografica che racconterà, attraverso le immagini, l’esperienza di servizio vissuta dal clan “Il Giullare” in Calabria e che sarà visitabile fino a domenica 11 febbraio.

Il secondo evento pubblico a conclusione del percorso sarà una grande cena etnica che si terrà nel mese di giugno: tutti i cittadini saranno invitati e nella stessa serata verrà proiettato il docu-film sul progetto “Integr-AZIONE”, realizzato dagli scout albinetani.

“Si tratta di una iniziativa utilissima per comprendere un pezzo del fenomeno migratorio – spiega l’assessore alle Politiche alla Persona Roberta Ibattici – al di là degli stucchevoli slogan con cui veniamo bombardati tutti i giorni. L’impegno di questi ragazzi è un esempio di come si affronta la difficile sfida delle migrazioni e dell’incontro con l’altro. Ed è una risposta a coloro che capitalizzano sulla politica del rancore, offrendo false soluzioni in muri o respingimenti. Il razzismo – conclude Ibattici – è la peggior risposta: investiamo in percorsi di cittadinanza, usciamo da logiche emergenziali per proporre modelli che coniughino legalità, sostenibilità e solidarietà”.

 

IL PROGETTO “Integr-AZIONE”

Il gruppo scout di albinea ha preso parte al bando “Partecipa con la tua idea”, lanciato nel giugno 2017 dall’Unione Colline Matildiche e destinato a progetti innovativi o di valore sociale realizzati da giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni. Il contributo ricevuto è stato di 1.500 euro.

Il progetto è suddiviso in tre parti.

La prima riguarda il percorso di integrazione con l’obbiettivo di coinvolgere i richiedenti asilo accolti ad Albinea in esperienze di volontariato e servizio (pulizia del verde pubblico, aiuto in caso di necessità per nevicate o raccolta foglie e servizio presso associazioni). A queste attività si aggiungono percorsi di conoscenza del territorio, delle tradizioni e delle abitudini (tramite la visita a luoghi di interesse storico-culturale), attività di conoscenza della Costituzione italiana, dell’ordinamento giuridico e degli usi e costumi locali.

La seconda fase prevede l’elaborazione del materiale video raccolto per poi documentare l’esperienza attraverso un docu-film che racconti, sia il progetto, che le storie e le impressioni dei migranti, degli scout e di tutta la cittadinanza.

La terza e ultima parte del progetto consiste nella restituzione dell’esperienza fatta alla cittadinanza.

 




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2018
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 15 query in 0,403 secondi •