» Modena - Politica

Variazione di Bilancio Comune di Modena: il Consiglio approva la delibera

È stata approvata con il voto favorevole di Pd, Art.1-Mdp, Per me Modena, quello contrario di Andrea Galli (FI) e l’astensione del M5s, Idea-PeL e del resto del gruppo di Forza Italia la variazione di bilancio illustrata nella seduta del Consiglio comunale di oggi, giovedì 14 settembre, dall’assessore al Bilancio Andrea Bosi. La variazione prevede, tra l’altro, un importo pari a quattro milioni 387 mila 424 euro e 39 centesimi che il Comune di Modena dovrà versare all’Istituto del Credito sportivo (Ics) come garante del Modena Fc se quest’ultimo non provvede al pagamento dell’insoluto per i lavori di adeguamento dello stadio Braglia, effettuati nel 2002, non versato dallo scorso anno.

Insieme alla variazione l’Aula ha approvato anche un ordine del giorno del Pd, illustrato da Andrea Bortolamasi, che chiede a sindaco e Giunta di “concludere, nei tempi e secondo la procedura amministrativa prevista, la revoca della convenzione di gestione dello Stadio Braglia nei confronti del Modena Fc e, contestualmente, di mettere in campo il miglior scenario gestionale possibile per la tutela del bene pubblico”. Il documento, che ha ricevuto il voto a favore di Pd e M5s e quello contrario di Andrea Galli (astenuti FI e Idea-Pel mentre Art.1-Mdp e Per me Modena non hanno partecipato al voto), chiede inoltre di “disporre in tempi brevi, così come già previsto dall’Ente comunale, il recupero delle pendenze nei confronti del Modena Fc a seguito delle fideiussioni bancarie escusse e degli altri tributi non saldati” e invita a “dare mandato agli uffici preposti di verificare l’esistenza degli estremi legali per una richiesta danni nei confronti del Modena Fc per le inadempienze gestionali riscontrate sullo Stadio”. Il documento ricorda come già nel mese di giugno il Consiglio avesse approvato all’unanimità una mozione che chiedeva la revoca alla società della convenzione per la gestione dello Stadio, il cui indirizzo è stato recepito con la delibera di revoca della Giunta dello scorso 3 agosto.

Respinto invece, con il voto contrario di Pd e M5s, quello a favore di FI e Idea-PeL (anche in questo caso Art.1-Mdp e Per me Modena non hanno partecipato al voto) l’emendamento all’ordine del giorno presentato da Andrea Galli (FI) che chiedeva alla Giunta di effettuare uno studio comparativo sui canoni applicati da altre amministrazioni proprietarie di stadi per calcolare “un canone realistico per il futuro conduttore del Braglia” e non uno “irrealizzabile” come quello stipulato nel 2003 “che ha pesantemente condizionato il Modena Fc contribuendo all’odierna situazione”.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 13 query in 0,491 secondi •