» Cronaca - Reggio Emilia

Si riapre il caso Dall’Orto, con analisi su impronte e tracce Dna

Condividi su Google+

Nuove indagini, 29 anni dopo, sul sequestro di Silvana Dall’Orto, moglie dell’industriale ceramico Giuseppe Zannoni, rapita nell’ottobre 1988 a Casalgrande e liberata sull’Autocisa l’1 maggio ’89, grazie a un riscatto di quasi 4 miliardi di lire.

La Procura antimafia di Bologna ha indagato – scrive il Resto del Carlino – 16 persone, tutte sarde salvo un piacentino, tra cui Matteo Boe (tornato in libertà domenica scorsa dopo aver scontato 25 anni di carcere scontati per alcuni sequestri tra cui quello del piccolo Farouk Kassam e il cui nome compariva già negli anni ’90 fra gli indagati) e ha disposto analisi per scoprire eventuali impronte digitali e tracce di Dna su oggetti e indumenti lasciati dai banditi, ripresi in esame dopo vari appelli della Dall’Orto a far luce sulle tracce genetiche con i metodi scientifici attuali. Se saranno rilevati elementi utilizzabili si passerà alla seconda fase, cioè l’eventuale comparazione con impronte e Dna degli indagati, già chiamati a un incidente probatorio l’1 marzo scorso dalla Dda.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 18 query in 0,822 secondi •