» Bologna - Lavoro

Piano sosta Bologna, accordo tra il Comune e i Sindacati sulla gara: gli stessi lavoratori per garantire qualità del servizio

L’Amministrazione Comunale e le organizzazioni sindacali hanno firmato un verbale d’accordo in vista della prossima gara per l’affidamento dei servizi del piano sosta, gestito attualmente da Tper e dove sono impiegati 134 lavoratori. Dopo gli incontri del 16 gennaio e del 7 marzo l’ultima giornata di trattativa che si è svolta ieri, 12 aprile, ha portato alla firma dell’accordo tra l’assessore alla Mobilità Irene Priolo e le organizzazioni sindacali, Filt-CGIL, Uil-Trasporti, FIT CISL, FAISA Cisal, FN UGL Autoferrotranvieri ER.
Cuore dell’accordo è la condivisione sul fatto che il “mantenimento dei lavoratori specializzati, già impiegati nella gestione del servizio sia elemento imprescindibile per la garanzia della qualità del servizio stesso”. Tutto questo in ossequio all’articolo 2112 del Codice Civile che determina la continuità del rapporto di lavoro con chi subentra e la conservazione dei diritti che ne derivano per i lavoratori.
In particolare, l’Amministrazione Comunale darà precise indicazioni a SRM (Società Reti e Mobilità) per migliorare questa gara rispetto al bando precedente. Si tratta di elementi da inserire nel capitolato d’appalto: la procedura a evidenza pubblica sarà realizzata col criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ma vedrà l’offerta tecnica avere un peso maggiore rispetto a quella economica; tra i requisiti della partecipazione ci sarà quello di aver maturato un’esperienza di almeno due anni nella gestione dei servizi in un’area di dimensioni simili a quella bolognese; ci sarà la possibilità di risolvere il contratto se chi si aggiudica l’appalto non rispetta l’accordo firmato.
L’Amministrazione Comunale, nel suo esercitare l’attività di controllo, si impegna una volta conclusa la procedura per l’aggiudicazione del servizio, a promuovere il confronto sul trasferimento dei lavoratori al nuovo gestore.
La nuova gara avrà la stessa durata della scadenza del contratto del Trasporto pubblico locale, il 29 febbraio 2020 e questo per permettere a SRM di bandire una gara unica per l’affidamento dei servizi del Tpl e del piano sosta e dei servizi complementari.

“Questo accordo conferma che la volontà del Comune di Bologna è quella di mantenere posti di lavoro aumentando la qualità del servizio e esercitando un forte controllo pubblico – dichiara il Sindaco Virginio Merola – ringrazio l’assessore Priolo e le organizzazioni sindacali per il risultato raggiunto”.

“È stato un confronto forte e impegnativo che ha prodotto un ottimo risultato,  portando alla sottoscrizione di un accordo frutto del contributo di tutte le parti – dichiara l’assessore alla mobilità Irene Priolo – fare sintesi delle esigenze emerse è la dimostrazione che le relazioni intraprese ed il lavoro svolto in questi mesi, ancorché faticoso e fatto a volte di posizioni differenti, ha consentito di raggiungere riscontri positivi nel merito e nel metodo”.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2017
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 18 query in 0,316 secondi •