» Politica - Sassuolo

Le due interrogazioni discusse nel Consiglio comunale sassolese di martedi 26 luglio

minutoIl Consiglio Comunale, su invito della Presidente dell’Assemblea, Serena Lenzotti, ha osservato 1 minuto di silenzio e raccoglimento per i tragici fatti, con un nuovo atto di barbaro terrorismo, avvenuti a Rouen, in Francia, nella giornata di ieri.

Questi i punti relativi alle 2 interrogazioni presentate e discusse nell’Ordine del Giorno del Consiglio Comunale:

Interrogazione di Giorgio Barbieri (Lista Sassuolo 2020) sul Rinnovo dell’Amministratore Unico di SGP

In questa interrogazione, presentata dal Consigliere Giorgio Barbieri, Capogruppo Consiliare Lista Sassuolo 2020, lo stesso ha chiesto ragguagli e chiarimenti in merito alla nomina dell’Amministratore di SGP ed in particolare:

1)    Se sia stata avviata una procedura di consultazioni tra Consiglieri comunali, Giunta e Dirigenti prima della delibera di Giunta per la delega al sindaco come Socio unico di SGP ?

2)    Se Sono effettuati sondaggi per altre disponibilità, oltre a quella del Dott. Cavallini ?

3)    Come intende procedere il Sindaco in questo ambito e se è vero che si sta utilizzando come consulente un ex dirigente comunale ?

 

Il Sindaco Claudio Pistoni, ha così risposto ai quesiti presentati dall’interrogante:

1) Non è prevista alcuna delibera della Giunta Comunale di delega al Sindaco per la designazione dell’Amministratore Unico di SGP srl.

Il Sindaco è autorizzato dalla legge e più precisamente dall’art. 50 comma 8 del D.Lgs 267/2000 (Testo Unico Enti Locali) il quale prevede che “sulla base degli indirizzi stabiliti dal consiglio il sindaco e il presidente della provincia provvedono alla nomina, alla designazione e alla revoca dei rappresentanti del comune e della provincia presso enti, aziende ed istituzioni.”

Gli indirizzi di cui al citato art. 50 , sono stati deliberati dal Consiglio Comunale con atto n. 64 del 12/11/2009 e prevedono che:

1) per la nomina e la designazione gli interessati dovranno:

  •  avere l’esercizio dei diritti civili e politici;
  •  possedere una particolare competenza tecnica o amministrativa per studi compiuti o per funzioni espletate o attività disimpegnate, in rapporto al posto da ricoprire;
  • essere in possesso degli specifici requisiti o titoli previsti dalle vigenti disposizioni legislative in materia, se specifici requisiti o titoli sono richiesti dalla legge per l’accesso alla carica;
  • non essere in rapporto di coniugio, parentela o affinità, fino al terzo grado, né con il Sindaco, nè con gli Assessori, né con i dirigenti del Comune;

Le nomine dovranno essere precedute da adeguata pubblicizzazione anche mediante avvisi contenenti un invito ai cittadini interessati, in possesso dei requisiti, a presentare e proprie candidature mediante domanda al Sindaco, corredata da curriculum. Nella domanda gli interessati dovranno dichiarare di non trovarsi in nessuna delle condizioni ostative alla candidatura di Consigliere Comunale previste dall’art.58 del D.Lgs.267/00.

Si prescinde dalla pubblicizzazione nel caso di nomina dei membri dell’Organo di revisione del Comune come Collegio Sindacale di Sassuolo Gestioni Patrimoniali srl ai sensi dell’art. 2397 del Codice Civile.

 

2) Non è stata avviata nessuna procedura per la ricerca di candidati disponibili a ricoprire la carica di Amministratore unico di SGP srl.

3) Non è mia intenzione procedere alla sostituzione del Dott. Cavallini, – ha concluso Claudio Pistoni –  designato A.U. a seguito di  avviso ad evidenza pubblica  nell’anno 2013, vista la necessità di  garantire continuità lavorativa al piano concordatario della Società. Per quanto riguarda la collaborazione di un ex Dirigente comunale non ci sono riferimenti al riguardo.

 

Il consigliere e Capogruppo della Lista Sassuolo 2020, Giorgio Barbieri si è dichiarato solo parzialmente soddisfatto delle risposte ricevute dal Sidaco in merito alle questioni sollevate nell’interrogazione presentata.

 
Interrogazione di  Giorgio Barbieri (Lista Sassuolo 2020) sui Contributi ai servizi sociali.

In questa interrogazione, il consigliere comunale Barbieri, ha chiesto chiarimenti specifici sui Contributi ai Servizi Sociali.

In particolare il consigliere ha chiesto chiarimenti.

1) Quali sono stati gli introiti negli anni 2013-14-15 riguardo al 5×1000, DATO CHE I Servizi Sociali del Comune di Sassuolo risultano nell’elenco dei beneficiari di questa aliquota ?

2) A quale livello di contributi è arrivati il Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo e quali le cifre raccolte negli anni: 2013-14-15 e nei primi 6 mesi del 2016?.

Nonché la destinazione delle suddette cifre.

 

Ha così risposto all’interrogante, L’Assessore ai Servizi Sociali, Antonella Vivi:

1.    Gli introiti del Comune di Sassuolo relativi al 5 per mille del gettito IRPEF sono stati:

  • € 14.398,83 nel 2013 relativi all’anno di imposta 2010;
  • € 10.192,24 nel 2014 relativi all’anno di imposta 2011;
  • €   8.931,11 nel 2015 relativi all’anno di imposta 2012;
  • €   9.472,50 nel 2016 relativi all’anno di imposta 2013.

 

2.    Dalla sua attivazione ad oggi sul Conto Corrente “Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo” sono stati versati in totale € 195.508,78 di cui:

  • € 23.461,47 nell’anno 2013;
  • € 16.252,40 nell’anno 2014;
  •  € 19.568,00 nell’anno 2015;
  • € 15.207,00 nel primo semestre 2016.

Le risorse complessive del Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo  hanno avuto le seguenti destinazioni:

  • €  36.838,46 specificatamente destinati alle emergenze Terremoto/alluvione      (anni 2012/2013);
  • € 11.225,00 specificatamente destinati alle vittime della tragedia del Fiume        Secchia dell’agosto 2015;
  • € 147.445,32 specificatamente destinati ad interventi di sostegno a nuclei            familiari in grave difficoltà economica.

Di tale cifra, alla data odierna, sono stati erogati € 134.991,00 con le seguenti finalità:

  • €  123.899,00  per interventi destinati a garantire il diritto alla casa ed in particolare assicurare il reperimento di una nuova abitazione in situazioni di sfratto esecutivo o prevenire lo sfratto;
  • €   7.092,00  per progetto sociali a nuclei fragili realizzati in collaborazione con il Servizio Tutela Minori;
  • € 4.000,00 per il sostegno di percorsi di autonomia di ragazzi  provenienti da nuclei familiari fragili;

 

Restano pertanto ancora disponibili €  12.454,32 per prossimi interventi sociali finanziati da “Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo”.

 

Il Consigliere Giorgio  Barbieri si è dichiarato sostanzialmente  soddisfatto delle risposte ricevute nel merito che hanno così evidenziato in quale modo siano stati distribuiti.

 

(a cura dell’Ufficio Stampa del Comune)




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2016
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 18 query in 0,431 secondi •