» Economia

Commercio: Istat, vendite al dettaglio, settembre invariate

Condividi su Google+

Le vendite al dettaglio nel mese di settembre sono rimaste invariate rispetto a agosto, mentre su
base tendenziale hanno registrato una flessione dello 0,2%. Lo rileva l’Istat spiegando che questo dato si riferisce al valore corrente delle vendite che incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi.

A settembre 2002 le vendite hanno fatto segnare flessioni tendenziali dello 0,6% nelle piccole
imprese (fino a due addetti) e dello 0,3% nelle medie imprese (con un numero di addetti compreso fra tre e cinque), mentre le vendite nelle grandi imprese sono cresciute dello 0,2%. Nell’
ambito delle imprese con sei-nove addetti le vendite hanno fatto segnare a livello tendenziale una flessione dello 0,4% e dello 0,9% per le imprese con un numero di addetti compreso fra 10 e 19. Aumentate invece dell’ 1,4% le vendite nelle imprese con più di 20 addetti. A settembre scorso, rileva l’ Istat, gli unici gruppi di prodotti non alimentari caratterizzati da una variazione
tendenziale positiva sono stati cartoleria, libri, giornali e riviste (+2,6%), supporti magnetici e strumenti musicali (+0,6%) e prodotti farmaceutici (+0,2%). Stabile invece l’ andamento del
gruppo giochi, giocattoli e sport. Una flessione tendenziale è stata invece fatta segnare dalle calzature e dagli articoli in cuoio (-1,9%). A livello territoriale nello scorso mese di settembre le
vendite al dettaglio hanno fatto segnare un incremento nel Sud e nelle isole (+0,6%) e nel nord-ovest (+0,5%). Il nord-est ed il centro hanno accusato invece una flessione tendenziale
rispettivamente dello 0,7% e dello 0,2%. I prodotti alimentari nello specifico hanno fatto registrare un incremento significativo nel centro (+1,5%) e nel nord-est (+0,8%). Le vendite di prodotti non alimentari sono state invece caratterizzate da flessioni tendenziali in tutte le ripartizioni, con la sola eccezione del nord-ovest, dove è stata registrata una crescita dell’ 1,0%. Nei primi nove mesi del 2002 le vendite delle piccole imprese
hanno registrato rispetto allo stesso periodo del 2001 una crescita dell’ 1%, mentre le medie e le grandi hanno evidenziato incrementi pari rispettivamente all’ 1,6% e al 2,8%. Il
confronto con i primi nove mesi del 2001 evidenzia in ogni caso un andamento positivo in tutte le ripartizioni, con il centro e il nord-ovest che hanno fatto segnare un progresso del 2,0%. Le vendite di prodotti alimentari nei primi nove mesi del 2002 sono cresciute soprattutto nel centro (+2,9%), mentre quelle di prodotti non alimentari hanno fatto registrare l’ aumento più considerevole nel nord-ovest (+1,9%). Il decremento tendenziale dello 0,2% del valore del totale delle vendite è la risultante di un incremento dell’ 1,2% della
grande distribuzione e di una flessione dello 0,5% delle imprese operanti su piccole superfici. La grande distribuzione ha archiviato aumenti sia per i prodotti alimentari (+2,0%), sia per quelli non alimentari (+0,2%), mentre le imprese
‘tradizionali’ hanno fatto segnare un calo in entrambi i settori (-0,2% e -0,7%). All’ incremento tendenziale delle vendite archiviato dalla grande distribuzione hanno contribuito, segnala l’ Istat, soprattutto i supermercati (+2,5%), seguiti dagli
altri esercizi di grande superficie (+2,1%). Forte flessione invece per gli ipermercati (-2,2%). Il confronto tra i primi nove mesi del 2002 e lo stesso periodo dell’ anno scorso evidenzia un progresso delle vendite degli hard discount (+5,0%); i grandi magazzini hanno fatto segnare invece la
crescita più contenuta (+2,4%). A settembre scorso il numero medio dei giorni di apertura
dichiarati dalle imprese al dettaglio è stato pari a 24,5. Nello specifico, conclude l’ Istat, gli esercizi della grande distribuzione sono rimasti aperti in media per 25,5 giorni, mentre le imprese operanti su piccole superfici per 24,3 giorni.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2002
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 17 query in 1,141 secondi •